INTERVISTE

Gamo Intervista del 1998

RF:…le liriche?

Gamo: Nei miei testi parlo di ciò che succede qui a Nuoro e più in generale in Sardegna. Parlo di violenza, quella che riscontro nella vita di tutti i giorni, anche se certe storie non le ho vissute personalmente ma le ho viste con i miei occhi.

RF: Come definisci il tuo stile?

G: Credo di non avere ancora uno stile mio personale, ma sto lavorando proprio per questo.

RF: Quali sono i tuoi gusti musicali?

G: Io ascolto di tutto! Dalla West, Cypress Hill, N.W.A., Ice Cube, alla East, Wu-Tang, Notorius poi cambiando scena, House of Pain, IAM e Alliance Ethnik.

RF: Dicci qualcosa sulla scena sarda.

G: Qui in Sardegna la scena stà ancora crescendo: ci sono molti gruppi ma solo pochi sono conosciuti nel resto d’Italia. La scena potrebbe sicuramente essere migliore visto ci sono molti gruppo che non fanno altro che leccarsi il culo a vicenda…

RF: Parlaci un po’ del tuo demo che uscirà tra breve.

G: Il demo s’intitolerà “Dolore ispinghe boche” e conterrà sei pezzi più un intro, forse. Basta, spero che piacerà.

RF: …e le musiche?

G: Le basi sono state prodotte da Stè per la Bette Beat nel suono che piaceva a me, teso e triste!

RF: Un messaggio per Natale…

G: Fottetevi tutti.

Intervista estratta dalla Fanzine “Resto Fuori” Dicembre 1998

Comments

Sign In