RECENSIONI

Infa & Cizin – Numero Zero | Recensione

Infa e Cizin hanno già raccolto, in singolo come in altre formazioni, svariate esperienze nel microcosmo dell’autoproduzione Hip-Hop italiana. Entrambi si dedicano sia all’arte del Rap che a quella del beatmaking, entrambi possono ritenersi a buon punto, poiché possiedono qualità tanto nella prima, quanto nella seconda. “Numero zero” ne incrocia le rispettive connotazioni in un 50 e 50 quasi aritmetico, si tratta di una produzione molto equilibrata, dove le idee e i mezzi necessari per metterle in pratica non mancano. Partendo dal riferimento non invasivo verso un certo tipo di cinema (in particolare quello horror), i due mc’s affrontano tematiche non nuove, ma raccontate con la giusta dose di personalità; se, però, Infa possiede una voce molto ruvida e un tono abbastanza aggressivo (l’influenza di Kaos direi che è evidente), il suo socio ha un approccio lirico più mite, generando così un contrasto, uno scambio, che aggiunge ulteriore valore al loro disco. Non citerò una traccia piuttosto che un’altra perché “Numero zero” raggiunge il proprio obiettivo in ogni sfaccettatura; l’unico appunto, temo di ripetermi, concerne la grafica, realizzata in maniera un po’ troppo elementare.

(Bra)

fonte: http://www.rapmaniacz.com/old_site/InfaCizinNum0.htm

Comments

Sign In