INTERVISTE

Demi Intervista: La Città Del Sole

Demi è un giovane rapper di Assemini, che si è fatto un nome per “Rosso e Blu”, il remix di “Black and Yellow” di Wiz Khalifa che ha totalizzato oltre 130 000 visite in poco più di un mese. In questa intervista rilasciata in esclusiva, ci parla di come è nata la canzone e ci anticipa qualcosa sul suo mixtape in uscita “La città del sole”.

1) Il tuo quarto disco da solista, La città del sole, uscirà entro la fine del mese.
Cosa ci puoi anticipare a livello di collaborazioni?

Quarto è un’esagerazione, 2 sono EP, l’unico che si potrebbe definire “Disco” è Meltin’ Gold 3, ma è solo un mixtape. “La città del sole (Paura e delirio a Cagliari)” è diviso in 3 parti, la prima è composta da 7 tracce di cui una è “Rosso e blu”, entro la fine di Giugno usciranno tutte le altre più il nuovo street video di “P_rc_ M_d_nn_”, non aspettatevi qualcosa di serio a livello di montaggio come “Rosso e blu”. Per quanto riguarda le collaborazioni della prima parte, ci saranno Gilfo, Kire e Seque in 2 pezzi Reggaeton e Skaze con una produzione.

2) Ti sei fatto un nome col remix di “Black and yellow” dal titolo “Rosso e Blu”, che ha già totalizzato oltre 130 000 visite su Youtube.
Come è nata l’idea per il singolo?

Mmm allora ero su Facebook e un altro rapper di Cagliari ha condiviso la base di Wiz Khalifa e io scherzando ho scritto “rosso e blu rosso e blu rosso e blu ecc….” tanto per ridere e mi era rimasta in testa questa cosa, l’indomani ero in auto con mia madre, hanno passato Black and yellow in radio e mi ha fatto: “Ma perché non la rifai dicendo rosso e blu?”. Da li in poi ho iniziato a chiamare rapper per farla, ci sono stati vari scambi di strofe, ci dovevano essere altre persone, altre sono entrate ecc.. poi il risultato finale è che siamo stati in 8.

3) Molte critiche che vengono rivolte a Rosso e Blu riguardano una presunta esagerazione della realtà cagliaritana, visto che si parla, tra l’altro, di spaccio e di prostituzione.
Tu come rispondi a queste critiche?

Esagerazione? Da come parlano sembra che non siano mai usciti di casa. Fino a prova contraria gli spacciatori non sono una nostra invenzione, ci sono in ogni posto ed è inutile fare finta di niente, la droga è dappertutto ed è da stupidi non parlare di quello che si vede ogni giorno, sto riportando nelle tracce la realtà che vedo e che altri rapper non citano nelle loro canzoni.
Prostituzione, non è vero?
Se prendo il pullman le vedo le bagasse in viale e poi la prostituzione viene citata solo una volta da Sparta.

4)Tra le tue influenze nomini “il lavaggio del cervello che vogliono farmi”.
La domanda sorge spontanea: il lavaggio del cervello da parte di chi?

La tv e tutto ciò che la gente ama e non sa nemmeno che è come se stessero venerando il demonio.

5)A 21 anni,hai già pubblicato,come detto prima,tre album da solista e quattro con vari rapper (Gilfo, MafiaMuff, Neuro, IMC).
Dove trovi l’ispirazione per cantare un numero così vasto di pezzi (ben 78 in 7 album!)?

Boh.. certe volte me lo chiedo anche io sai, alla fine tutto è ispirazione, vedo mia madre che rientra da lavoro e posso fare un pezzo sulle donne che nonostante siano il sesso debole riescono a mantenere intera una famiglia, se mi scopo 3 tipe in 3 giorni posso fare un pezzo gaggio in cui me ne vanto, capisci è tutto ispirazione ed è questo il bello del rap, puoi parlare di tutto, non ha regole. Io faccio Rap da 3 anni e mezzo ormai, da quando ho 18 anni, te l’ho detto molti “Album” sono solo raccolte dei pezzi che facevo per metterle in un unico link in freedownload, ep/mixtape ecc.. non mi reputo in grado di lavorare ad album solista, ho bisogno ancora di qualche paranoia in più, mi dovrebbe succedere qualcosa di veramente brutto per infogarmi a scrivere 20 tracce da solo.

Ti ringraziamo per averci concesso quest’intervista esclusiva.

Intervista by Alessio Amato

Comments

Sign In