RECENSIONI

Skaze – The Fourth Month | Recensione

Skaze, producer di Carbonia (CI), ritorna alla ribalta con un nuovo mixtape, scaricabile da www.skaze.it/fourthmonth.html , o meglio “raccolta”, come la definisce lui sul suo sito. In “The Fourth Month” ci sono grandi nomi sia della scena sarda (La Fossa e Uzi Junker su tutti) sia della scena italiana (Dan-t dei Two Fingerz, Tormento, Asher Kuno), che si mettono alla prova con le basi di Skaze, con risultati altalenanti.
Incominciamo con un giudizio sul disco nel complesso: il fatto che sia una raccolta pregiudica il disco stesso, e risulta abbastanza difficile ascoltare tutti e 14 i pezzi di fila, in quanto il mood dei pezzi a tratti cambia drasticamente, ad esempio tra il pezzo dei La Fossa feat El Don e quello di Killa Cali.
A livello dei beat stessi, si tratta prevalentemente di beat new school, come ci conferma l’intro, anche se nelle ultime due tracce c’è un’atmosfera più “soul”. Skaze, con i suoi beat, fa un’ottima figura, anche se qualcuno più affezionato alle basi old school alla lunga potrebbe storcere il naso per l’uso ripetuto di alcuni campioni e del synth.
Lo stesso giudizio, purtroppo, non può essere riservato alla qualità del rap stesso: sebbene ci sia qualche pezzo dove il rap è degno della base, come in “ Infamia” di Pixe, in altri casi il rap non combacia con il beat e deteriora il livello della canzone, come in “Il più serio” di Killa Cali, un’autocelebrazione che poteva essere risparmiata. Il livello dei pezzi, però, viene alzato dalle collaborazioni di cantanti r’n’b, come La Miss e Tormento, che fanno capire come la voce senza effetti quali l’autotune, usato in più tracce, come “Resto qua” di Uzi Junkana, risulti più gradevole da ascoltare.
Per ciò che riguarda le grafiche, sono elementari (sulla cover un’immagine dell’universo, sul retro un’immagine della galassia), ma si abbinano al mood di alcuni pezzi, dove l’atmosfera è più “spaziale”, come in “Un’altra dimensione” di Fabio D e Dan-T.
Infine, visto che si tratta di una raccolta, vi consiglio di ascoltare i seguenti pezzi, quelli con la migliore base e rap combinati: “Blackout” dei pescaresi DirtyMo,”Infamia” di Pixe,rapper di Domusnovas, e “Lontani” di Blista Kaine feat La Miss & Mani.

Alessio Amato

 

Comments

Sign In