RECENSIONI

Fisso & Cizin – Trincea | Recensione

I sardi Fisso e Cizin sono due presenze fisse della nostra rubrica dedicata a demo e autoproduzioni, avendovi partecipato spesso negli ultimi anni; è un piacere, dunque, spendere un giudizio positivo per “Trincea”, disco solido e classico che sembra guardare più all’Hip-Hop statunitense dei novanta che a quello italiano di oggi. Temi, atmosfere e sound propongono, infatti, tutti i canoni del genere: attualità, politica (“Niente da nascondere”) e religione (“Angeli o Demoni”); beat per lo più tesi che però si affidano ad una gamma molto ampia di sample, passando dai fiati vintage di “Prima che sia tardi” al mood western di “Troppi ma, troppi se”; un bel po’ di scratch, con Snake B ai piatti; tecniche efficaci che permettono un gustoso avvicendamento tra le diverse voci presenti, dato che al fianco di Fisso e Cizin (entrambi bravi) figura un adeguato numero di featuring, come I-Bride (in francese), Il Doge e l’immancabile Infa. Non c’è molto da aggiungere, in basso c’è il video di “Ombre e polvere”, dategli un’occhiata per cominciare a scendere in “Trincea”.

(Bra)

fonte: http://www.rapmaniacz.com/old_site/FissoCizinTrincea.htm

Comments

Sign In